Per Paolo Dorigo

Il compagno Paolo Dorigo, in carcere dal '93 ed attualmente rinchiuso in quello di Spoleto, in sciopero della fame ad oltranza dal 22 settembre, ha già perso oltre 20 kg. e  sta morendo.
Paolo è stato condannato a 13 anni e mezzo di carcere per "associazione con finalità di terrorismo" con l'accusa di aver lanciato un ordigno contro la base militare Usa di Aviano nel '93.
13 anni e mezzo per un ordigno contro la base di Aviano ( tra l'altro, Paolo si è sempre dichiarato non partecipe al fatto) a scopo dimostrativo e assoluzione piena, per fare un solo esempio pertinente, agli autori della strage impunita del Cermis, quando il 3 febbraio '98 un aereo da guerra dei marines di stanza proprio ad Aviano tagliava i cavi della funivia provocando la caduta di una cabina e la morte di venti persone.
Il 4 marzo '99, la Corte marziale Usa assolve il capitano pilota perché "non colpevole "; si era avvalso dei trattati internazionali per evitare il processo in Italia.
La giustizia è, appunto, di classe!
Da
11 anni Paolo è in carcere! Per 11 anni ha sempre rivendicato la sua militanza di comunista e protestato contro le condizioni di detenzione, e per questo ha subito violenze psicologiche e fisiche, torture, trasferimenti ed ogni tipo di provocazione e di sopruso.
La stessa commissione dell'Unione Europea, già dal '98, ha accolto il ricorso per un nuovo processo, ritenendo quello svolto nel '94 non in sintonia con il principio del "giusto processo ".
Denunciamo questa situazione e rivendichiamo la scarcerazione di Paolo.                   

Solidarietà e sostegno al compagno Paolo!

Trasformare la solidarietà di classe in coscienza rivoluzionaria!

                                Per comunicati ed altro: contatti@paolodorigo.it

  Comunicato di Linearossa e Assemblea Nazionale Anticapitalista diffuso il 26/11/2004